Trattamento corpo dimagrante Lecce

Extreme Cellulite Massage Trattamento corpo dimagrante Lecce Riconquista la tua linea

 


Trattamento corpo dimagrante a Lecce con  EleMenti  e BioBene Italia

“Extreme Cellulite”…di cosa si tratta?

E’ un antico protocollo ayurvedico, riproposto in ambito occidentale con le opportune rivisitazioni, al fine di adattarlo all’esigenza del cliente.
L'”Extreme Cellulite” è un trattamento diaforetico (che favorisce la sudorazione), come lo Stone Massage. A differenza di quest’ultimo, però, che è di tipo termico, l'”Extreme Cellulite” agisce come trattamento diaforetico di tipo chimico.
Si tratta di un’applicazione particolarmente tecnica, perchè richiede una rigorosa conoscenza dell’anatomia su cui agisce e delle problematiche del soggetto sottoposto.

L’applicazione, in ambito estetico, mira a raggiungere:

  • una riduzione dei liquidi in eccesso, localmente e generalizzata (full body). Il trattamento può essere usato in sinergia con percorsi anticellulite e sedute di linfodrenaggio
  • un ottimo completamento di un trattamento dimagrante, con l’eliminazione di acqua, principalmente, ma anche di grasso
  • una rimozione delle cellule epidermiche morte e l’eliminazione delle scorie, lasciando la pelle straordinariamente pulita

Il trattamento è utilizzato anche in ambito terapeutico (non in centri estetici) per ridurre in generale tutte le alterazioni del muco (a livello polmonare, gastrico e intestinale).

Quali sono gli effetti?

Di seguito un elenco dei principali benefici del protocollo “Extreme Cellulite”:

  • Ionizza la pelle. In questo modo, le sostanze contenute nei prodotti utilizzati per il trattamento riescono a penetrare meglio e ad essere assorbite in maniera più efficace, perchè la ionizzazione favorisce un passaggio più agevole attraverso l’epidermide, la membrana cellulare e i pori
  • Ha un effetto psicosomatico attivante
  • Stimola la circolazione linfatica
  • Attiva la circolazione sanguigna, specialmente periferica
  • Ha un moderato effetto di vaso dilatazione
  • Ha un forte effetto diaforetico
  • Aiuta a rimuovere il grasso superficiale in eccesso
  • Aiuta a rimuovere le cellule epidermiche morte
  • Libera le articolazioni da eccessi di liquidi

I benefici della ionizzazione negativa

Passare molto tempo in ambienti chiusi e affollati, come uffici, magari davanti ad un monitor, o nell’abitacolo dell’auto, può portare ad accusare alcuni disagi. Possiamo avvertire stanchezza agli occhi, piuttosto che una sensazione di soffocamento per l’aria viziata.
Aprire una finestra e prendere una boccata d’aria è il giusto rimedio.

Avvertiamo un malessere generale, perchè negli ambienti chiusi ci sono molte sostanze volatili nocive alla salute, come quelle prodotte dalla polvere, dallo schermo del monitor, dai sistemi di condizionamento, dal fumo di sigaretta ecc. Queste sostanze tendono a distruggere migliaia di ioni negativi, che sono le cellule gassose dell’aria, grazie alle quali è possibile mantenere il giusto equilibrio fisico e psichico. Le stesse è possibile trovarle nei luoghi aperti, soprattutto nei boschi di alta montagna.
Infatti, è sempre opportuno approfittare della bella stagione per stare all’aria aperta. Si corre letteralmente ai ripari dai danni causati alla salute dalla mancanza di ioni negativi.

Cos’è la ionizzazione?

L’effetto salutare della ionizzazione sul corpo umano è da sempre stato oggetto di studi e di dimostrazione scientifica.
La ionizzazione è un processo fisico, naturale e artificiale, che libera energia sufficiente a dissociare una molecola elettricamente neutra in due parti, chiamati ioni, dotandole di carica elettrica positiva (ioni positivi) o negativa (ioni negativi).
I termini positivi e negativi indicano solo la polarità degli ioni, perchè in realtà gli effetti sull’organismo sono il contrario del loro segno. Gli ioni negativi, benefici e vitali, sono anche conosciuti come “vitamine dell’aria

Gli ioni negativi sono salutari perchè costituiti principalmente da molecole di ossigeno, che favoriscono il rinvigorimento del fisico e della mente. Contrastano le forme infiammatorie, curano insonia e dolori muscolari, stati depressivi. Favoriscono circolazione, calma e concentrazione. Contengono lo stress, attraverso la riduzione di seratonina ( neuro-ormone che provoca tensione, irritazione e ansia). In breve, favoriscono rilassamento e serenità.

Per preservare il nostro benessere fisico e psichico, è necessario un giusto equilibrio di ioni negativi e positivi. Al contrario, uno squilibrio a svantaggio degli ioni negativi compromette la nostra salute.

Come beneficiarne?

Gli ioni negativi sono assorbiti dal nostro corpo attraverso l’aria e la pelle.
Semplicemente respirando, gli ioni entrano nell’organismo attraverso i polmoni e ossidano l’emoglobina (la proteina che trasporta l’ossigeno dai polmoni ai tessuti), migliorando l’ossigenazione sanguigna.
Attraverso la pelle, gli ioni sono assorbiti dalle terminazioni nervose, che si trovano sotto la pelle e che funzionano da ricettori.
Per godere al massimo dei benefici che la ionizzazione negativa ha sull’organismo, bisogna stare il più possibile all’aria aperta. Ovviamente, è importante che ci si trovi in zone lontane da quelle che possono modificare l’atmosfera naturale (centri cittadini, zone industriali, aeroporti, zone con fili elettrici o ripetitori di telefonia mobile ecc…).


Precauzioni

L’ “Extreme Cellulite” è un trattamento generalmente ben tollerato. Possono riscontrarsi alcuni problemi nei soggetti che soffrono di ipotensione o intolleranti ad alcuni prodotti utilizzati. Si adottano le necessarie cautele se il soggetto ricevente è una donna incinta.
Questo trattamento produce un significativo effetto diaforetico, riducendo il volume dei liquidi corporei, in maniera blandamente simile all’effetto indotto dall’assunzione di un diuretico. Di conseguenza, nei soggetti ipotesi deve essere tenuta sotto controllo l’inevitabile diminuizione della pressione sanguigna che il trattamento produce.

Come accennato sopra, alcuni soggetti potrebbero presentare intolleranze o allergie ad alcuni elementi che fanno parte del trattamento.
Le sostanze verso cui si riscontrano più comunemente problemi sono: la canfora, l’olio essenziale di eucalipto e l’olio di senape.
L’olio di eucalipto può essere sostituito con altri olii essenziali, ma la canfora è un elemento chiave. Se un soggetto presenta intolleranza o allergia a quest’ultima, il trattamento non potrà essere eseguito.
Se il soggetto non ha mai utilizzato prima queste sostanze, si adottano le opportune cautele per accertarne l’idoneità (far annusare l’olio essenziale e verificare le reazioni; strofinare una piccola zona della pelle con la canfora e attendere 5/6 minuti per vedere se si formano ponfi).
Infine, per le donne in gravidanza il trattamento va eseguito solo sulle gambe e saranno evitati molti degli olii essenziali.

Quali sono le proprietà della canfora?

Sono molte le parti del corpo che beneficiano delle proprietà della canfora. Infatti, gli estratti di questa sostanza si trovano spesso in diversi prodotti per la cura della persona, ma anche della casa.
Tra le principali caratteristiche, spiccano in particolare quelle antinfiammatorie e analgesiche su muscoli, ossa e articolazioni. Ha anche effetti benefici sui bronchi, visto il suo potere mucolitico, fluidificante ed espettorante.
Agisce, inoltre, come vasodilatatore, sia sulle conorarie, che a livello polmonare; è consigliata, dunque, per favorire il benessere del sistema cardio-circolatorio.

Una particolarità dell’applicazione: il massaggio con i guanti di seta

Tradizionalmente, il massaggio ayurvedico non veniva effettuato con guanti di seta, ma con fibre naturali provenienti da foglie. L’applicazione moderna ha suggerito di ricorrere ai guanti di seta per ragioni di praticità ed eleganza.
Si effettua una frizione rapida su tutto il corpo, al fine di ionizzare la superficie della pelle, perchè in questo modo viene preparata all’applicazione dell’olio di senape e degli olii essenziali, ottimizzandone l’assunzione da parte del derma.
La frizione, che viene fatta su tutto il corpo, non ha una funzione drenante in sé, ma è opportuno effettuarla in direzione linfatica, perchè è eseguita su un soggetto che ha liquidi in eccesso.

L’unzione con olio di senape

Il punto centrale del trattamento “Extreme Cellulite” è, appunto, la fase dell’unzione con olio di senape in sinergia con gli olii essenziali. La combinazione di questi elementi permette di far emergere le spiccate qualità diaforetiche, grazie alle quali è possibile portare i liquidi in superficie e ridurre l’adipe.
Questa fase viene eseguita immediatamente dopo la ionizzazione effettuata con guanti di seta, in modo che la pelle sia pronta a ricevere le proprietà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *